IL GIARDINIERE IMPROVVISATO

 

Rosa canina

 

La più disprezzata fra le rose, tanto è consueto incontrarla spontanea nei prati e sui cigli delle strade, aggrovigliata e spinosa come un ammasso di rovi, coi quali spesso si mescola e confonde. Ho fatto l'errore di strappare un piccolo pollone e piantarlo nella siepe dell'orto, addossato alla bella e misteriosa rampicante bianca. E' diventata un gigante, con un tronco principale così grande che per troncarlo ci vuole la motosega. Ma è, nella sua semplicità, una rosa graziosa e generosa, che si ricopre di moltissimi fiori semplici, rosa pallido e subito dopo di moltissime bacche di un bel rosso, appuntite, che durano per tutto l'inverno. Isolata, su un prato, è un bellissimo e grande cespuglio.

 

 

Home Le piante Le rose La mappa E-mail